Mutui per i giovani: agevolazioni prima casa

Quando si parla di mutui per i giovani e di agevolazioni per la prima casa, si indicano diverse soluzioni. Quella principale però consiste nel cosiddetto “Fondo Garanzia mutui prima casa 2020”. Quest’ultimo è adatto ai giovani che vogliono comprare la loro prima abitazione. Come si sa, oggi è difficile, soprattutto per le giovani coppie, affrontare le spese relative ad un mutuo. Esiste però una possibilità che aiuta a coprire tali spese, ed è proprio il Fondo in questione.

Si tratta infatti di un aiuto economico concesso dello Stato e può essere usato da persone che risultano impossibilitate a mostrare una garanzia alle banche.

Mutui per i giovani: il Fondo Garanzia 2020

I mutui per i giovani sono un argomento molto discusso nell’ambito finanziario italiano. Una delle agevolazioni per la prima casa è il “Fondo Garanzia mutui prima casa 2020”. Questo, come cita già il relativo nome, è un fondo di natura economica che viene concesso alle giovani coppie o chiunque abbia difficoltà economiche e ne fa richiesta. Il fine è unicamente quello di aprire un mutuo per poter comprare la prima casa. Tale fondo risulterà in grado di coprire il 50% della somma totale del mutuo ed inoltre è specifico per chi non potrà mostrare una garanzia alla banca. Ogni Istituto di Credito infatti richiede una garanzia (personale o di terzi) per poter concedere il mutuo.

Con tale fondo è possibile anche coprire le spese di ristrutturazione o di interventi riguardanti l’efficienza energetica sempre inerenti alla prima casa.

Precisamente il fondo di cui si parla è stato introdotto dalla Legge di Stabilità 2014 e risulta essere un aiuto economico che però può essere richiesto dai giovani di età inferiore o uguale ai 35 anni. Per quanto riguarda il limite dell’importo massimo che il fondo può coprire è di 125000 euro. Il limite massimo della cifra totale del mutuo da contrarre risulta essere invece di 250000 euro. Come già accennato, il “Fondo Garanzia mutuo prima casa” può ricoprire solo il 50% della spesa totale.

Inoltre il mutuo da aprire deve essere obbligatoriamente relativo all’acquisto di beni di immobili non di lusso. Questo significa che non deve rientrare nelle cosiddette “categorie catastali” A1, A8, A9. Un altro requisito fondamentale è il fatto che l’immobile si dovrà trovare sul territorio nazionale.

Va anche aggiunto che i Soggetti Finanziatori del mutuo non potranno richiedere a chi contrae il mutuo ulteriori spese eccetto l’assicurazione riguardante il bene immobile acquistato. Per quanto riguarda il tasso relativo al mutuo, la legge specifica che “il limite massimo del tasso effettivo globale (Teg) applicabile ai mutui è stato posto pari al tasso effettivo globale medio sui mutui”.

Nel caso invece in cui ci fossero difficoltà da parte dei mutuatari relative al pagamento delle rate del mutuo, le banche ed anche gli intermediari finanziari potranno prevedere per tali soggetti la sospensione dei pagamenti delle rate e altre misure previste secondo la legge.

Mutui per i giovani: altri dettagli utili a riguardo

Come è possibile effettuare domanda per richiedere il Fondo in questione? Il primo passo da mettere in atto è presentare una domanda direttamente alla banca oppure all’intermediario finanziario. Si deve prima controllare che la banca presso la quale si richiede il mutuo relativo alla prima casa, sia all’interno dell’elenco stillato dal Governo. Quest’ultimo infatti ha realizzato un elenco di banche che aderiscono all’iniziativa. Non è difficile reperire tale tabella in quanto la si può scaricare navigando sul sito dell’ABI, ovvero “Associazione Bancaria Italiana” oppure direttamente dal sito della “Consap Spa”.

Tale elenco relativo alle banche aderenti presenta inoltre una condizione di aggiornamento continua e nel caso una banca si sia appena aggiunta all’elenco, per poter richiedere domanda proprio a tale banca si dovrà aspettare un limite di 30 giorni lavorativi dalla data di adesione dell’Istituto di Credito.

Si deve aggiungere anche che quando si parla dei mutui per i giovani e delle loro agevolazioni, si devono sottolineare delle condizioni. Prima di tutto, i giovani devono essere under 35 e inoltre il loro valore ISEE non deve superare la soglia dei 35 mila euro. Oltre a questo, la coppia non deve possedere ulteriori diritti di proprietà su altri immobili. In generale, il Fondo Garanzia è comunque una soluzione conveniente, ma per ottenerlo si devono rispettare tutti i requisiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *