fca e psa

Fusione tra Fca e Psa: Accordo raggiunto

Nelle ultime ore  la fusione tra Fca e Psa (acronimi delle rispettive case automobilistiche Fiat Chrysler Automobiles e Peugeot S.A.) sembra ormai imminente con l’accordo raggiunto tra le due parti tramite una comunicazione prima dell’apertura della Borsa.

I due consigli di amministrazione hanno stabilito un’intesa totale istruendo una fusione paritetica, quindi 50/50, dando il via libera ai loro rispettivi team di raggiungere nei prossimi giorni una relazione completa e vincolante mettendo nero su bianco.

I dettagli saranno stabiliti tramite un Memorandum of Understanding nelle prossime settimane, la fusione tra Fca e Psa porterà gli attuali presidenti a ricoprire i rispettivi ruoli:

Amministratore Delegato: Carlos Tavares

Presidente: Jonh Elkann

Quali sono i benefici?

Innanzitutto non saranno chiuse sedi, questa collaborazione Euro/Americana porterà enormi benefici e permetterà una crescita esponenziale a livello mondiale.  Garantirà uno sviluppo colossale sia a livello produttivo che innovativo per soddisfare tutti i tipi di richieste della clientela.

In Italia in diversi stabilimenti verranno stanziati 27 milioni per progetti su veicoli con motore elettrico ed ibrido.

Qualche numero

Questa fusione consentirà di dare vita al quarto gruppo mondiale nel settore automobilistico.

Per citare solo qualche numero, quasi 200 miliardi di ricavi, sinergie per 3,7 miliardi, 98,7 milioni per ampliamento delle capacità, 8,7 milioni di auto prodotte.

La situazione in Borsa

In Borsa la situazione è differente, a piazza affari il titolo Fca ha guadagnato quasi il 9% mentre Psa ha perso quasi il 9,5%.

Questo andamento è di consuetudine quando si parla di operazioni alla pari tra due società.

E’ previsto anche il premio agli azionisti più rilevanti (loyalty voting),  per chi deterrà per almeno tre anni le azioni avrà diritto ad un voto raddoppiato in assemblea.

Sarà poi effettuato un lavoro  di dividendi per  la parità della fusione,  gli azionisti delle due società deterranno la metà del capitale del nuovo gruppo (50%). Per pareggiare la differenza di quotazione in borsa tra Fca (20 miliardi) e Psa (23,5 miliardi) saranno offerte delle transazioni che le società distribuiranno ai loro azionisti, questo consentirà a tutti gli azionisti di usufruire equamente di benefici e introiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *