Emendamenti finanza dalla Camera: gli ultimi aggiornamenti in merito

Emendamenti finanza dalla Camera: quali sono gli ultimi aggiornamenti? Proprio in questi giorni si parla sempre di più della Legge di Bilancio 2020 e dei cambiamenti in ambito finanziario che la Camera ha deciso di apportare.

Tra questi vi sono delle modifiche importante che riguardano proprio il decreto fisco. Per citarne qualcuna ad esempio si parla di carcere per i grandi evasori, di variazioni per le scadenze relative alla presentazione del 730. I cambiamenti però riguardano anche l’abrogazione di sanzioni per i commercianti senza Pos, incentivi per air-bag per moto e altre variazioni.

Emendamenti finanza dalla Camera: ecco quali sono esattamente

Emendamenti finanza dalla Camera: cosa sono? Se ne parla sempre di più negli ultimi giorni e si tratta di decisioni riguardanti il decreto fiscale. I cambiamenti in merito sono tanti e sono stati proposti insieme alla Legge di Bilancio 2020. Oltre a questo riguardano anche diversi settori. Una delle decisioni più importanti si riferisce ad esempio al carcere per i grandi evasori. Su questo argomento ci sono state delle iniziali controversie, come il no votato da Italia Viva. La Camera però ha deciso di far approvare l’aumento della severità delle pene per chi evade le tasse.

Altro cambiamento previsto per l’ambito finanziario è il 730, che vede modificate le date di scadenza. Si tratta infatti di una data posticipata, perché spostata dal 23 luglio a quella del 30 settembre. Altra variazione però riguarda anche la categoria che deve presentare questo tipo di documento. Se prima potevano presentarlo i lavoratori dipendenti e i pensionati, ora anche i titolari di redditi di lavoratore autonomo occasionale.

Altro cambiamento riguarda l’abrogazione delle sanzioni per tutti quei commercianti che non sono in possesso del Pos. Alessio Villarosa ha annunciato questa variazione nel decreto fiscale.

Rinviate invece le multe che erano previste per tutti coloro che non avrebbero installato entro il limite stabilito, i seggiolini anti-abbandono. Le multe sono state spostate al 6 marzo e oltre a questo, è stato anche aumentato il fondo destinato ai crediti di imposta. Quest’ultimo infatti ha raggiunto una cifra pari a 5 milioni.

Emendamenti finanza dalla Camera: gli altri cambiamenti

I cambiamenti però non riguardano solo gli ambiti citati, ma anche altri come ad esempio quello sugli assorbenti lavabili. Questi ultimi vedono la modifica più visibile di tutte, perché l’Iva scenda dal 22% al 5%. Come ha dichiarato il governo stesso sembrerebbe che vi sia anche l’intenzione ad abbassare l’Iva di altri elementi utilizzati dal pubblico femminile.

Importante anche la detrazione pari alla percentuale del 50% per gli incentivi per air-bag per moto. Tale detrazione riguarda una spesa massima che può arrivare a 500 euro. Scende l’Iva al 4% per le auto elettriche ed anche per quelle ibride per tutti coloro che rientrano nella categoria dei disabili.

Oltre a questo sono stati stanziati anche ben 180 milioni per pagare gli straordinari di polizia e vigili del fuoco. Insomma, come si è visto, i cambiamenti in ambito fiscale approvati con la Legge di Bilancio 2020 sono davvero numerosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *